Home Cultura Progetto ArteinScala: il noto artista ed illustratore Gianluca Biscalchin è stato a...

Progetto ArteinScala: il noto artista ed illustratore Gianluca Biscalchin è stato a Napoli per il piano di valorizzazione urbana della Scala del Chiatamone

336
Tempo di lettura: 2 minuti
Progetto ArteinScala il noto artista ed illustratore Gianluca Biscalchin è stato Napoli per il piano di valorizzazione urbana della Scala del Chiatamone-1

Progetto ArteinScala: il noto artista ed illustratore madonnaro Gianluca Biscalchin è stato a Napoli per il piano di valorizzazione urbana della Scala del Chiatamone. L’iniziativa è nata da un’idea dell’architetto Frine Carotenuto. Grazie anche all’aiuto fornito dalla Prima Municipalità Chiaia Posillipo San Ferdinando, il progetto si pone l’obiettivo di mettere in luce un percorso, talvolta ignorato e spesso trascurato, tuttavia di estrema bellezza. L’ ntervento dell’artista graffitaro, nella nostra città, rappresenta solo il primo di una lunga serie di piani artistici, che andranno avanti durante tutto l’anno in corso. 

Progetto ArteinScala: nato da un’idea dell’architetto Frine Carotenuto, l’iniziativa tende alla valorizzazione urbana della gradinata di via Chiatamone, a Napoli. Alcuni giorni fa infatti, la Scala che conduce in via Partenope, sul meraviglioso lungomare partenopeo, è stata posta all’attenzione per una inedita azione d’arte urbana,appunto nell’ottica  Progetto ArteinScala. Ad inaugurare tale progetto è stato il noto artista specializzato in graffiti Gianluca Biscalchin. In virtù anche dell’aiuto molto fattivo della Prima Municipalità dei quartieri Chiaia Posillipo San Ferdinando, l’iniziativa ha inteso porre l’attenzione su di un percorso, talvolta, non considerato e spesso trascurato, tuttavia di estrema  bellezza. A tal proposito l’ideatore del progetto ArteinScala,  Carotenuto ha dichiarato:
 “Credo tantissimo nell’arte in qualità di strumento per riconquistare ciò che è bello: molto spesso gli spazi urbani sono dimenticati o mal curati e l’intervento a Napoli di  Gianluca Biscalchin rappresenta  soltanto  il primo di una lunga serie di piani artistici, che andranno avanti durante tutto il 2018”.
Infatti molti altri artisti presteranno la loro opera sulla scala, ognuno  con il proprio personalissimo stile. Il progetto  contempla, da qui a dicembre prossimo, quattro interventi. Nel corso delle operazioni  la scala diventerà una grande tela a cielo aperto in cui gli artisti si cimenteranno con gessi, colori e pennelli. Tutti gli interventi avranno assoluto rispetto del luogo; si tratta di azioni site-specific assolutamente non invasive né permanenti. Alla  fine del 2018 il racconto attraverso le immagini delle quattro operazioni in ottica  site-specific sarà visibile in una mostra con un video d’autore.
In verità la decisione di far inaugurare il progetto a Gianluca Biscalchin non è  stata casuale, perché, da sempre Biscalchin è autore di interventi artistici legati allo svariato mondo del cibo, tanto da ricevere l’appellativo di “illustratore gourmet”. Ha realizzato tantissimi lavori per grandi chef, nonché ha scritto dei libri ed ha partecipato a manifestazioni di cultura gastronomica in tutta Italia. Ora, per la prima volta l’artista si è dato ad uno spazio urbano.
“Non smetto mai di usare la fantasia e quando c’è la possibilità mi lancio in nuove sfide, come questa di disegnare un’intera scala. Non sono un performer ma soltanto un madonnaro.”.Sono state queste le sue parole dopo l’invito dell’architetto Frine Carotenuto.

Rispondi