Home Calcio Napoli fuori dai giochi, il sogno tricolore svanisce del tutto, Juve già...

Napoli fuori dai giochi, il sogno tricolore svanisce del tutto, Juve già campione d’Italia

244
Tempo di lettura: 2 minuti
Napoli fuori dai giochi

Napoli fuori dai giochi, il sogno tricolore svanisce del tutto, Juve già campione d’Italia. La compagine azzurra, dopo il pari interno per 2 a 2 contro il Torino dell’ex Mazzarri vede tramontare del tutto  i sogni tricolore, dal momento che a due giornate dalla conclusione del campionato i bianconeri vantano sei punti di vantaggio. Anche un eventuale arrivo a pari punti con la Juve, la formazione di Allegri godrebbe del vantaggio della migliore differenza reti, per cui oggi Higuain e soci sono già campioni d’Italia.

Napoli fuori dai giochi. Gli azzurri infatti, in virtù del pareggio per 2 a 2 con il Torino dell’ex Mazzarri, al San Paolo, vedono tramontare definitivamente ogni speranza tricolore. Attualmente i punti di vantaggio da parte della rivale bianconera sono diventati sei ed a due sole giornate dalla conclusione del campionato, sarebbe impossibile una rimonta, in quanto anche un eventuale arrivo a pari punti con gli uomini di Allegri, non sarebbe sufficiente per conquistare il titolo, visto che la differenza reti è nettamente a vantaggio dei bianconeri. Pertanto, oggi, la Juve può considerarsi già campione d’Italia per il settimo anno di fila.
Napoli fuori dai giochi, in verità, già da domenica scorsa, in seguito alla disfatta del Franchi contro la Fiorentina. Dopo il trionfo dell’Allianz Stadium che aveva portato gli azzurri ad un solo punto di distacco dalla juve, nessuno avrebbe mai immaginato il crollo di questa squadra che nelle ultime partite ha risentito della sforzo di una preparazione anticipata a causa dei preliminari di Champions League.
Tuttavia, il Napoli ha perso il campionato con l’onore delle armi. Formidabile la cavalcata iniziale della squadra di Sarri, prima in classifica per ben 25 giornate. La fatica ed il contraccolpo psicologico scaturito dai risultati falsati dell’antagonista a strisce bianconere, hanno inciso tantissimo sul fisico e sulla mente dei giocatori, anche per le troppe gare giocate sinora. Contro i granata, è mancata, ancora una volta, la concentrazione e forse anche la cattiveria agonistica per venire a capo della partita.
Per due volte in vantaggio, i padroni di casa si sono fatti rimontare altrettante volte, chiudendo il match su un risultato di parità che li “condanna” al secondo posto in classifica. Manco a farlo a posta a consegnare lo scudetto alla Juve sono proprio i cugini granata del Torino, incredibile ma vero. A fine partita, il pubblico del San Paolo, benché deluso, ha salutato i giocatori tra gli applausi, ringraziandoli per le belle soddisfazione regalate nell’arco di questo campionato. Adesso occorre solo migliorare  il record di punti. Nella passata stagione, infatti, gli azzurri chiusero con gli stessi punti che si ritrovano in questa terzultima giornata, vale a dire 85, per cui nelle prossime due gare si può sicuramente mettere nel carniere qualche punto in più…

Rispondi