Home Cinema Gustavo Lombardo, autentico pioniere del cinema italiano, fondatore della Titanus, primo inventore...

Gustavo Lombardo, autentico pioniere del cinema italiano, fondatore della Titanus, primo inventore del noleggio dei film

219
Tempo di lettura: 2 minuti

Gustavo Lombardo fu un autentico pioniere del cinema italiano, fondatore inizialmente della Lombardo film, poi diventata Titanus, primo inventore del noleggio dei film. Napoletano di nascita, nei suoi laboratori siti sulla collina del Vomero produsse quasi cinquanta pellicole e gestì pure diverse sale cinematografiche del capoluogo campano.

Il nome di Gustavo Lombardo, oggi, come oggi, probabilmente, vi potrà risultare assolutamente sconosciuto, ma in realtà si tratta di un imprenditore, nato a Napoli nel 1885, da considerarsi come un autentico pioniere del cinema italiano.  Coloro i quali non sono tanto ferrati in materia di cellulosa non sanno neanche dell’esistenza della Titanus, prestigiosa casa cinematografica, fondata proprio da Gustavo Lombardi, il quale però, partì creando la Lombardo film, che ventri anni dopo si trasformerà in Titanus film, che i meno giovani, sicuramente, ricorderanno.

L’industria cinematografica nazionale, insomma, deve molto a quest’uomo che giovanissimo, appena diciannovenne, in qualità di rappresentante di grandi case come la Gaumont, la Vitasgraph e l’Aquila, inaugurò la prima società di noleggio di film. Grazie a quest’attività l’imprenditore partenopeo mise da parte una bella somma, per cui investì il denaro nella realizzazione di pellicole di enorme successo. Gustavo Lombardo diede sfoggio del suo grande intuito cinematografico, interessandosi personalmente della produzione dei film. Cosicché, nel 1918, avendo acquisito gli stabilimenti della Poli Film, fondò la sua prima casa di produzione, chiamata col suo nome.

Avendo sposato un’attrice romana, peraltro conosciuta durante le riprese di un film, a Napoli, nel 1919 si trasferì nella capitale, dove  nel 1928 creò la Titanus, subito dopo aver rilevato anche i laboratori della Scalera. Grazie a questa nuova casa cinematografica, vennero alla luce  importanti pellicole, tra le più celebri, veri capolavori del nostro cinema. Gustavo Lombardo produsse anche diversi film del principe della risata, Antonio De Curtis, in arte Totò.
Inoltre il talentuoso cinematografico napoletano, in virtù della sua grande esperienza nel settore, fece da chioccia a tanti registi appena emergenti, quali Olmi, Fellini, Visconti, Nanni Loy. Il fondatore della Titanus morì a Roma nel marzo del 1951, lasciando il figlio Goffredo a capo del suo impero. Il cinema italiano è in forte debito con questo mago della cellulosa, il quale fu capace di portare l’Italia nell’Olimpo del cinema mondiale, iniziando la sua brillante attività da un piccolo studio situato in via Domenico Cimarosa, nel quartiere Vomero a Napoli.

Rispondi