Home Calcio Il big match dell’anno, Juventus – Napoli, attesa trepidante; da 13 anni...

Il big match dell’anno, Juventus – Napoli, attesa trepidante; da 13 anni non si vedeva uno scontro diretto al vertice

75
Tempo di lettura: 2 minuti
Il big match dell'anno

 Il big match dell’anno, Juventus – Napoli; da 13 anni non si vedeva uno scontro diretto al vertice. La partitissima di questa sera allo Stadium di Torino tiene i tifosi azzurri col fiato sospeso. In città si sogna ma i bianconeri sono abituati a vincere. Data l’importanza della posta in palio,come spesso avviene, la montagna potrebbe anche partorire il topolino, ossia uno 0 a 0 che avvantaggerebbe solo i padroni di casa.

Il big match dell’anno, Juventus – Napoli, attesa trepidante. A memoria, sono ben tredici anni che nel campionato italiano di serie A, a questo punto della stagione, non si vedeva uno scontro diretto per lo scudetto. Avvenne, infatti, nel torneo 2005: a quattro giornate dal termine si disputò il match Milan-Juventus. Le due contendenti erano a pari punti;  finì con il successo dei bianconeri per 1 a 0 con rete dell’attaccante francese  Trezeguet su assist in rovesciata di Del Piero.
A proposito di rovesciata, a quanto pare, quest’anno per la Juve questo gesto è diventato assai indigesto, scusate il bisticcio di parole. Prima Cristiano Ronaldo poi il nigeriano Simy sono stati letali per gli uomini di Allegri. Quello a cui stiamo assistendo è sicuramente  un campionato avvincente, soprattutto per  merito del Napoli che lo tiene vivo a forza di record. Trepidante attesa per il match dell’anno che  forse deciderà le sorti di questo torneo. Tuttavia, data la posta in palio, non è da escludere che la montagna partorisca il topolino, ossia che finisca con il risultato ad occhiali, che favorirebbe i padroni di casa ma rimanderebbe ancora l’assegnazione del titolo 2018.
Dicevamo trepidante attesa per il big match dell’anno, soprattutto tra la tifoseria azzurra, che questa sera sogna il miracolo: una vittoria allo Stadium farebbe impazzire di gioia l’intera città di Napoli. La squadra di Sarri, non gode del favore del pronostico, la gara si presenta assai difficile ma nel calcio niente è impossibile, tutto può accadere. Soltanto un successo dei bianconeri potrebbe chiudere il discorso scudetto, mentre tutti gli altri risultati, demanderebbero alle ultime quattro giornate il verdetto finale.
Non crediate che i bianconeri non temano gli azzurri: la Juve dovrà fare i conti con la paura di non farcela: dopo il pari di Crotone, Allegri sembra aver perso ogni certezza. La partita del Napoli di mercoledì si è capovolta quando sugli spalti del San Paolo sono arrivati gli echi della rete di CR Simy. Allegri ma soprattutto la dirigenza, avranno avuto incubi terribili la notte, dopo quella rovesciata.
Dal canto suo la compagine di Sarri sente moltissimo l’importanza di questa partita. In campo scenderanno i cosiddetti i titolarissimi, questo è scontato, conoscendo Sarri.  D’altronde, sarebbe dura escludere  coloro che hanno tirato la carretta fino ad ora. La rosa del Napoli non è affatto corta, il tecnico dispone di uomini come Tonelli che rispondono sempre presenti all’appello. La trepidante attesa per il big match dell’anno è cominciata, Quarantamila allo Stadium e milioni di telespettatori si augurano di assistere ad una partita degna di due formazioni che hanno dimostrato di essere le vere regine di questo campionato. Comunque vada, il Napoli il suo campionato virtuale l’ha già vinto, non fosse altro perché ha  tenuto col fiato sospeso, per lungo tempo, non solo i tifosi partenopei ma anche tutti gli amanti del bel calcio.

Rispondi