Home Calcio Napoli – Udinese: ultima chiamata per gli azzurri in chiave scudetto

Napoli – Udinese: ultima chiamata per gli azzurri in chiave scudetto

318
Tempo di lettura: 2 minuti
Napoli -Udinese

Napoli – Udinese: ultima chiamata per gli azzurri in chiave scudetto. Questa sera, al San Paolo, la squadra partenopea, dovrà sfruttare, al massimo, il fattore campo per tornare alla vittoria che consentirebbe di restare nella scia della Juventus, in attesa del big match di domenica sera allo Stadium.

Napoli – Udinese. Torna il campionato: al San Paolo una gara valevole per il trentatreesimo turno di serie A. Si tratta ,forse, dell’ultima chiamata per gli azzurri in chiave scudetto. Ma il match di Fuorigrotta è di vitale importanza per entrambe le contendenti; la compagine di casa, infatti, dovrà assolutamente sfruttare il fattore campo per tornare al successo, indispensabile  per mantenere intatte le poche speranze rimaste di tagliare il traguardo del tricolore, mentre la squadra di Oddo,  reduce da ben nove sconfitte di fila, non può permettersi ulteriori passi falsi, visto che la zona retrocessione è distante appena 6 punti.
Napoli -Udinese vedrà il ritorno sulla fascia laterale sinistra di Mario Rui, che ha scontato la giornata di squalifica. Viceversa, non sarà della partita il difensore senegalese Koulibaly, il quale ammonito a San Siro, è stato squalificato dal giudice sportivo per somma di cartellini gialli. L’ex empolese Tonelli sembra favorito su Chiriches per la sua sostituzione. Nella linea mediana del campo intanto  Zielinski e Diawara si candidano per un posto da titolari, mentre in avanti il redivivo  Milik sembra scalzare uno spento e stanchissimo Mertens.
ll tecnico dei bianconeri deve rimpiazzare lo squalificato Hallfredsson, quindi appare scontata la riconferma del giovane Balic davanti alla difesa. A centrocampo torna al suo posto Jankto in luogo di uno tra Barak e Fofana. In attacco data l’assenza di Lasagna, spazio a Perica favorito su Maxi Lopez, ma anche De Paul rischia il forfait per un problema al ginocchio. Dovrebbe essere della partita invece l’acciaccato Larsen, che potrebbe partire di nuovo nel terzetto difensivo, con l’inserimento di uno tra Widmer e Zampano a destra.
Alla luce di quanto detto ecco di seguito le probabili formazioni di Napoli – Udinese:
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Tonelli, Mario Rui; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne.
UDINESE (3-5-2): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer, Fofana, Balic, Barak, Adnan; Jankto, Perica.
Per quanto riguarda le statistiche di questa partita, il bilancio dei 41 match giocati in Campania vede i padroni di casa nettamente in vantaggio sugli ospiti per 25 vittorie a 5, 11 invece i risultati nulli. L’ultimo successo dell’Udinese a Fuorigrotta risale all’aprile del 2011, quando si impose per 2 a 1 con reti di Inler e Denis, per il Napoli rete della bandiera di Mascara.

Rispondi