Home Senza categoria Napoli-Inter solo 0-0 a San Siro, sorpasso Juventus

Napoli-Inter solo 0-0 a San Siro, sorpasso Juventus

148
Tempo di lettura: 2 minuti
Inter-Napoli scialbo pareggio la Juve a +1

Napoli-Inter solo 0-0, sorpasso Juventus e -1 in classifica. La squadra di Sarri fallisce l’operazione contro sorpasso dopo lo scialbo risultato del Meazza e retrocede al secondo posto, con un possibile ulteriore distacco dai bianconeri di quattro punti, in caso di successo degli uomini di Allegri nel recupero di mercoledì con l’Atalanta, allo Stadium di Torino.

Napoli-Inter, solo 0-0 a San Siro contro gli uomini di Spalletti; dopo la sconfitta della scorsa settimana con la Roma, ieri sera, è arrivato soltanto uno scialbo pareggio a reti bianche, nel posticipo del 28esimo turno di campionato. Un risultato che consente alla squadra bianconera, vittoriosa contro l’Udinese, grazie ad una doppietta del solito Dybala, di mettere la freccia e di salire al comando della classifica con un punto in più degli azzurri, ma solo momentaneamente, visto che nell’eventualità di una nuova vittoria, nel recupero contro l’Atalanta di dopodomani allo Stadium, i punti di vantaggio sul Napoli diventerebbero ben quattro.

Napoli-Inter, solo 0 a 0, dopo oltre 180 complessivi minuti di gioco, tra andata e ritorno; le due contendenti non sono riuscite a segnare neanche la miseria di un goal nè al San Paolo e nè al Meazza. Ieri, i due portieri sono rimasti quasi inoperosi. Nessuna parata degna di tale nome né per Handanovic né per Reina. Pertanto il Napoli si è fermato anche a San Siro ed ora vede allontanarsi il sogno tricolore. Un punto che per la rincorsa scudetto serve a poco o niente. Anche se per quanto concerne la prestazione, da San Siro, erano giunti segnali positivi per il tecnico azzurro. La brillantezza e la concretezza di qualche settimana fa, purtroppo sono attualmente solo un ricordo.

La squadra partenopea è in un momentaneo appannamento e non appare al momento essere più quella volitiva che aveva l’ambizione di spaccare il mondo ad inizio campionato per tentare di vincere lo scudetto. A tale scopo sono state volontariamente sacrificate manifestazioni importanti come la Champions, la Coppa Italia e l’Europa League. Adesso i partenopei rischiano di finire la stagione con un pugno di mosche in mano.

La compagine di Sarri, quest’anno ha fatto cose straordinarie, macinando record su record, meritando gli elogi da più parti, tuttavia nessuno si ricorderà più di tali risultati, se alla fine, il Napoli arriverà secondo.

Probabilmente la giornata di ieri ha segnato la svolta di questo torneo: la Juventus non perde un colpo, dodicesimo successo di fila e possibilità concreta di arrivare a 13 tra due giorni con conseguente aumento del vantaggio. Dopo numerosi tentativi andati a vuoto, oggi, la formazione di Allegri è prima in classifica e difficilmente si farà spodestare, avendo anche lo scontro diretto in casa, allo Stadium, dove il Napoli non ha purtroppo mai preso un punto nei sette incontri fin qui disputati.

Mancano ancora dieci giornate alla conclusione del campionato, per cui i punti in palio sono ancora 30, resta la sensazione che la solidità della Juventus ad oggi non tema rivali.

Rispondi