Home Sport Melbourne: anche Fabio Fognini fuori dal primo Slam 2018

Melbourne: anche Fabio Fognini fuori dal primo Slam 2018

103
Tempo di lettura: 2 minuti
Fabio Fognini ph. adidas

Melbourne: Dopo Andreas Seppi, anche Fabio Fognini è fuori dalla competizione tennistica australiana, essendo stato battuto, agli ottavi, dal ceco Tomas Berdych in soli tre set.

Melbourne, AO Australian Open 2018.  La nazionale azzurra maschile di tennis nel primo Slam dell’anno perde anche Fabio Fognini. Dopo l’altoatesino Andreas Seppi, pure  l’atleta ligure va fuori dalla competizione australiana, dopo la sconfitta agli ottavi di finale, patita contro il ceco Tomas Berdych che ha avuto la meglio sull’italiano in appena  tre set. Il numero uno azzurro sognava un inizio di stagione ben diverso da questo ma del resto l’Australia non gli ha mai portato fortuna, fatta eccezione per il 2015 allorché, con Simone Bolelli, sbancò Melbourne in doppio.

Grossa delusione per il buon Fabio perché il singolare, come è noto, rappresenta il sale del tennis. La sua disfatta fa il paio con quella del’altro azzurro Andreas Seppi che si era qualificato assieme a lui  agli ottavi, in una doppietta che, per l’Italia tennistica, mancava da oltre 40 anni. Molto amareggiato, dopo la gara Fognini ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

 “Penso di non aver giocato cosi’ male. Peccato per quella partenza un po’ cosi, il primo set mi è sfuggito di mano per un niente e contro un avversario che sul cemento gioca molto bene diventa ancora più difficile. Il mio sbaglio è stato cedere il turno di battuta non appena lo riagganciavo, mentre invece avrei dovuto mettergli più pressione. Il  mio avversario è sempre stato avanti nel punteggio, questo è il mio rimpianto di Melbourne.”

“Comunque è giusto dire che Berdych, nelle fasi salienti del match, ha giocato meglio di me, nulla da eccepire. Solitamente faccio sempre fatica all’inizio di stagione invece sto giocando bene e atleticamente sono a posto. Probabilmente sto sfruttando al meglio il fatto di essermi fermato prima la passata stagione, a Vienna per la precisione, perché avevo problemi al ginocchio. Ho avuto più tempo per riprendere e ho fatto un’ottima preparazione. I risultati si vedono. Se il fisico è ok, la testa lo segue e il resto viene di conseguenza.” Ha concluso l’atleta ligure.

Rispondi