Home Food Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini

Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini

439
Tempo di lettura: 3 minuti

Rosticceria e fritto di strada a Napoli tra i vicoli cittadini girando tra le vie affollate di gente attratta  numerose vetrinette delle rosticcerie e delle friggitorie.

Napoli città di mare, di allegria, d’arte e soprattutto dell‘arte culinaria e della pizza margherita. Girando per i vicoli e le strade della città partenopea ci accorgiamo delle numerose vetrinette di rosticceria e fritto di strada, che attirano l’attenzione dei passanti, mostrando in bella vista tutto ciò che può far venire l’acquolina in bocca a tutti.

Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini-1

Montanare, frittate  di maccaroncini, pizzette fritte, pasta cresciuta, panini napoletani, pizzette di sciurilli, ripieno al forno, tranci di margherita, crocchè, arancini e quant’altro emanando quel profumo di bontà invitano a consumare e gustare una di queste squisitezze. Naturalmente per i non napoletani, molte delle bontà citate, probabilmente non dicono nulla, perchè poco conosciute. Bisogna solo venire in questa splendida città e girare tra le strade di Napoli per accorgersi del profumo e delle squisitezze, fritte o al forno  che si vendono in ogni rosticceria e fritto di strada, site praticamente a ciascun angolo della città.

Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini-2

Si tratta naturalmente di cibarie consumate spesso e volentieri da studenti o da impiegati in pausa pranzo, tuttavia estremamente caloriche, si intende, ma anche straordinariamente buone, dal sapore unico, ragion per cui sarebbe un delitto non assaggiarle almeno una volta, passeggiando per quelle stradine così  caratteristiche della metropoli campana.

Una delle bontà più consumate dagli avventori di passaggio è senz’altro la frittatina  di pasta o di maccheroni che si trova nelle rosticcerie partenopee e contiene al suo interno la besciamella, la provola, a volte anche i piselli e un po’ di ragù bianco o rosso. Per la pasta, invece  si usano i bucatini spezzati, l’involucro esterno è una semplice pastella di acqua e farina. Niente a che vedere con la classica frittata di maccheroni che solitamente si usa portare per le gite fuori porta.

Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini-3

La frittatina napoletana è di forma rotonda ed assomiglia assomiglia piuttosto ad una pallina da tennis un pò più ammaccata. Quest’ultima è una specialità di una delle pizzerie più note della città che si trova nei pressi della stazione centrale, nella famosa zona di Porta Nolana. La frittatina si mangia in maniera fugace e spontanea, tenendola in mano ed azzannandola di tanto in tanto, in piedi, per strada, davanti al bancone della stessa rosticceria. In realtà il flusso dei clienti che si fermano durante le ore del mattino o dell’ora di pranzo è incessante, un andirivieni senza sosta incredibile.

Altra pietanza che viene consumata frequentemente sia dai napoletani che dai turisti è la classica pizza fritta, contenente  cicoli, ricotta mozzarella, prosciutto cotto e pomodoro. Una vera bomba! Si tratta di un impasto circolare dal raggio enorme che sazia molto più di un regale pranzo. Anche in questo caso la si gusta on the road, cioè per strada, in particolare nelle pizzerie del centro storico di Napoli.

Rosticceria e fritto di strada Napoli tra vicoli cittadini-4

Insomma a Napoli rosticceria e fritto di strada sono tappe imprescindibili per tutti i turisti che amano questa meravigliosa città, ma soprattutto per gli stessi napoletani che non possono fare a meno di recarsi, di tanto in tanto, in questi posti caratteristici che propongono squisitezze che non si trovano in nessun’altra città del mondo.

Rispondi