Home Attualità Napoli: Anish Kapoor e la scultura che fa discutere

Napoli: Anish Kapoor e la scultura che fa discutere

2861
Tempo di lettura: 2 minuti
Napoli Anish Kapoor e la scultura che fa discutere-1

Anish Kapoor e la la scultura della discordia.

È notizia di pochi giorni fa, quella dell’inaugurazione della megascultura di Anish Kapoor che permetterà l’accesso alla nuova Linea 7 della metropolitana di Napoli, grazie alla stazione ormai quasi pronta di Monte Sant’Angelo. Si, perché per accedere ai binari, si passerà attraverso quella che è una vera e propria scultura moderna.

Napoli Anish Kapoor e la scultura che fa discutere-2

Arte e Ingegneria.

Il titolo dell’opera è “Arte e Ingegneria” e fu commissionata ad Anish Kapoor dalla Regione Campania, con approvazione del Ministero, nel 2004, per il progetto della stazione metropolitana di Monte Sant’Angelo, che prevedeva l’installazione di due strutture interamente realizzate in acciaio corten (una sorta di acciaio invecchiato), una all’ingresso ed una all’uscita della stazione. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, inaugurando la scultura, ha sottolineato il merito, tra i numerosi vanti della attuale amministrazione regionale, di aver permesso il completamento di quest’opera, ormai ferma nel porto di Pozzuoli dal 2012. “Un’opera dal significato mitico-allegorico”, è così che la definisce, ricordando che ha avuto un suo onere dover riprendere dopo tanto tempo i lavori, che in totale sono costati ben 250 milioni di euro.

Napoli Anish Kapoor e la scultura che fa discutere-3

Sessuale ed osceno, arte del futuro?

I lavori alla stazione non sono terminati, ci vorrà ancora qualche anno, ma sembra proprio che un vento di trasgressione stia attraversando l’Europa. Infatti c’è chi oltralpe la questione l’ha voluta approfondire ancora meglio! A Neuchatel, in Svizzera, hanno deciso di abbellire una rotonda con la scultura di un clitoride, e così come è successo per Versailles, un enorme dissenso si è levato contro una di quelle decisioni, che a volte sembrano il frutto di smania, più che di senso critico ed artistico.

Un enorme varco nel terreno.

Certo, Napoli riuscirà sicuramente a far parlare ancora di se, ma va capito a quale prezzo! È ovvio, ai napoletani l’ardua sentenza. Vedremo cosa succederà, a lavori terminati, quando i pendolari di Napoli e dell’hinterland, alle 7 del mattino, uscendo dalla stazione di Monte Sant’Angelo, cognitivizzeranno di essere passati attraverso un enorme varco nel terreno…

Angelo De Rosa

1 COMMENTO

Rispondi