Home Calcio Champions League, Napoli vs Feyenoord 3-1: ci pensano i tre bassotti azzurri

Champions League, Napoli vs Feyenoord 3-1: ci pensano i tre bassotti azzurri

384
Tempo di lettura: 2 minuti
econdo turno Champions League, Napoli vs Feyenoord 3-1: ci pensano i tre bassotti azzurri

Champions League, Napoli vs Feyenoord 3-1: ci pensano i tre bassotti azzurri

Champions League, al San Paolo,  Napoli vs Feyenoord termina 3-1: ad indirizzare il risultato a favore della compagine di Sarri ci pensano i tre bassotti azzurri, andati tutti e tre a segno. Prima Insigne, poi Mertens e quindi Callejon mettono in cassaforte la partita. All’ultimo secondo la fortunosa rete della bandiera, degli olandesi.

Secondo turno Champions League: al San Paolo va di scena il match tra il Napoli ed Feyenoord. Gli azzurri sono chiamati al pronto riscatto dopo l’amaro debutto in Ucraina contro lo Shakthar. Il Napoli doveva  vincere obbligatoriamente ed ha vinto, come da pronostico. Questa rappresenta la cosa più importante. Grazie alle reti dei tre bassotti di Sarri, che costituiscono il tridente leggero delle meraviglie, i padroni di casa liquidano facilmente la pratica Feyenoord, in questo secondo turno Champions League, che per le altre due italiane Roma e Juve si giocherà domani sera.

Tre reti e tre punti d’oro per gli uomini del tecnico toscano, arrabbiatissimo, però, per il gol ingenuamente subito a fine gara, con il minimo sforzo: la squadra partenopea capitalizza al massimo gli errori dei difensori avversari e supera senza troppi patemi d’animo il Feyenoord, campione d‘Olanda in carica. Un successo fondamentale che consente agli azzurri di raggiungere lo Shakhtar, battuto dal Manchester City, in casa al secondo posto a tre punti. Gli inglesi guidano la classifica del raggruppamento F, a punteggio pieno, dopo il secondo turno Champions League della fase a gironi.

Per la cronaca gli olandesi sono apparsi molto in difficoltà nel palleggio, subendo continuamente il pressing azzurro e, non a caso, hanno subito tutti e tre  le reti, dopo aver perduro la palla sulla propria trequarti. Dal canto suo il Napoli ha spinto quando era necessario, ha  segnato nei momenti topici della gara e si è anche permesso  il lusso di risparmiare preziose energie in vista del prossimo impegno di campionato di domenica, all’ora di pranzo con il Cagliari a Fuorigrotta. Ottima la prestazione di Reina che ha parato un rigore e compiuto due buone parate.

Rispondi