Home Calcio Nazionale di Ventura: Insigne snaturato costretto a fare il mediano, persino il...

Nazionale di Ventura: Insigne snaturato costretto a fare il mediano, persino il terzino

270
Tempo di lettura: 2 minuti
Nazionale di Ventura: Insigne snaturato costretto a fare il mediano, persino il terzino

Nazionale di Ventura, Madrid: Insigne snaturato, costretto a fare il mediano, persino il terzino, diventa il capro espiatorio della debacle contro la Spagna che ha dato lezioni di calcio al ct azzurro. 

Benchè qualcuno fosse ottimista e fiducioso per la super sfida contro la Spagna, autentica bestia nera degli azzurri e non soltanto per la cabala, la disfatta, la Waterloo della nazionale di Ventura,  al Santiago Bernabeu di Madrid era più che prevedibile, in particolar modo dopo la scelta del tecnico, ex Torino, di adottare un 4-2-4 deleterio e poco incisivo, come poi ha dimostrato la partita.

Del resto non esistono tattiche in assoluto migliori di un’altra, che ti fanno vincere le gare. Il risultato di una partita dipende sempre dalla qualità dei giocatori che hai a disposizione, e dagli avversari, ovviamente. La nazionale di Ventura vista a Madrid ne è l’esempio lampante; si può giocare con 4 attaccanti se hai la capacità e la forza di far arretrare gli avversari nella propria trequarti. In poche parole come fa il Napoli quando gioca da Napoli.

La nazionale di Ventura non ha affatto questa peculiarità, d’altronde certi meccanismi che si possono provare e riprovare in una squadra di club, con una nazionale è difficile che possano funzionare. Naturalmente dipende pure dalla squadra che hai di fronte, se giochi contro San Marino fai un figurone, se dal’altro lato c’è la Spagna rischi l’imbarcata e l’umiliazione come è accaduto ieri ai nostri giocatori.

Il fatto è, che in Italia non abbiamo grandi centrocampisti. Ma è una vera pazzia giocare con due soli centrocampisti come De Rossi e Verratti, pur ammettendo che altre soluzioni al momento non vi erano. Per sopperire all’assenza di un altro centrocampista, tuttavia, non si può snaturare Lorenzo Insigne costretto a giocare da mediano e talvolta da terzino lontano 70 metri dal portiere avversario. Una stupidaggine! Qualcuno ha pure puntato il dito sull’attaccante del Napoli, come capro espiatorio della debacle della nazionale di Ventura, il quale in verità ha un parco giocatori a sua disposizione che è quello che è.

Tuttavia il nostro ct deve convincersi che non è possibile giocare con due prime punte. L’Italia, in base ai giocatori che ha,  può fare certamente meglio con la difesa a tre, osando un pò di più con Candreva sulla fascia destra, l’ex Pescara Verratti in mezzo con due centrocampisti che corrono e coprono per lui, che potrebbero essere  De Rossi e Marchisio, con Insigne ed uno tra Belotti e Immobile in attacco. Ma Belotti ed Immobile insieme, almeno contro certe squadre di rango, non possono assolutamente coesistere

Auguriamoci che questa batosta sia stata salutare per tutti e che Ventura possa ravvedersi per non perdere anche l’ultimo treno per la Russia.

 

Rispondi