Home Calcio Il club azzurro oggi festeggia 91 anni, Auguri Napoli!

Il club azzurro oggi festeggia 91 anni, Auguri Napoli!

273
Tempo di lettura: 2 minuti
Il club azzurro oggi festeggia 91 anni, Auguri Napoli!

Il club azzurro, oggi festeggia i suoi 91 anni di storia, essendo nato il primo agosto del 1926. Tanti  Auguri Napoli!

Quest’oggi, primo agosto 2017, il club azzurro, targato Aurelio De Laurentiis compie 91 anni. Un compleanno sicuramente speciale, che il Napoli festeggerà all’estero dal momento che la squadra di Sarri parteciperà, oggi e domani all’Audi Cup, torneo internazionale che si svolge a Monaco di Baviera, a cui sono stati invitate, anche Atletico Madrid e Liverpool, oltre, ovviamente ai padroni di casa e gli azzurri.  Il match di apertura di questo prestigioso quadrangolare sarà Atletico Madrid – Napoli, che si giocherà alle 17.45.

Tornando al 91esimo compleanno del club azzurro è giusto sottolineare l’importanza di questo traguardo per la società partenopea che nella sua storia ha collezionato vittorie, sconfitte, sofferenze ed emozioni che hanno riempito la vita dei tifosi del Napoli, cominciando dalla nascita ufficiale della società azzurra, fondata dall’imprenditore Giorgio Ascarelli, nel lontano 1926, che prese il posto dell’iniziale sodalizio dell’Internapoli del 1922, prendendo il nome di A.C. Napoli.

 Giorgio Ascarelli costruì uno stadio, nel Rione Luzzatti, chiamato come lui  “Ascarelli“, e fece sì, che la metropoli più grande del Sud Italia, potesse avere  una squadra di calcio per cui tifare.

Da sempre il Napoli, per i suoi sostenitori, è stato anche un motivo di opposizione allo strapotere del calcio nordista, in particolare in opposizione alle tre grandi, Juventus, Milan ed Inter che facevano incetta di scudetti, Soltanto agli inizi del ‘900 ci furono tentativi, alquanto deboli, da parte dell’Ac Napoli di poter vincere qualcosa. La storia del club azzurro più conosciuta è ovviamente legata ai campioni che hanno vestito questa maglia, partendo da, Jepson, Vinicio, Sivori, Altafini Pesaola,  Canè, Zoff, Juliano Savoldi, per finire naturalmente a Diego Maradona, Careca, Giordano, Bagni, Carnevale, Hamsik, Cavani, Lavezzi, Higuain, Mertens, Callejon.

Nei suoi 91 anni di attività il Napoli ha vinto molto poco e soltanto con il giocatore più forte al mondo; due scudetti, cinque Coppe Italia, due Supercoppe italiane ed una Coppa Uefa rappresentano il palmares del club azzurro che fu prima di Ferlaino e poi di De Laurentiis. Oggi come oggi il Napoli ha aperto un nuovo corso con l’avvento in panchina di Maurizio Sarri.

Il tecnico tosco-napoletano ha dato al Napoli una sua vera identità di gioco, regalando ai tifosi partenopei un calcio champagne spettacolare e divertente, che però non ha prodotto nessun successo. Quest’anno si parte con l’obiettivo di vincere qualcosa di importante e se lo spettacolo, finalmente, premierà la squadra dell’allenatore di Filigne, la città di Napoli impazzirà più di trenta anni fa.

Rispondi