Home Attualità E’ nato a Milano il Pai, il Partito Anti Islamizzazione

E’ nato a Milano il Pai, il Partito Anti Islamizzazione

1396
PAI partito anti islamizzazione
I fondatori del PAI partito anti islamizzazione

E’ nato a Milano il Pai, ovvero il Partito Anti Islamizzazione. Un partito di scopo, cosi come lo descrive uno dei fondatori e segretario il giornalista Stefano Caselli, un professionista che ha adottato 18 anni fa un bambino disabile africano. Il Presidente del partito Marco Di Prinzio è un esperto di pubblica sicurezza, quale vice-presidente un’avvocatessa milanese. Intanto in queste ore si registrano numerose adesioni da parte di imprenditori e professionisti.

Tutti gli aspetti giuridici del programma del partito, sono stati studiati da un magistrato, simpatizzante del progetto, tra gli elementi cardine del programma leggiamo principalmente; Il contrasto ad ogni forma di radicalizzazione dell’Islam e ogni tentativo di sottomettere la libertà sociale e culturale dell’Occidente. Oltre ai numerosi progetti trai quali l’introduzione di test antidroga nelle scuole ai ragazzi e un regime giudiziario speciale per i politici, con tempi dei processi più rapidi, ma richiesta di pene più severe.

Su altre questioni, come lo ius soli, invece, i fondatori pensano si debba decidere con un referendum. Una questione che tralaltro Stefano Caselli il segretario del partito ha vissuto direttamente, visto che è padre adottivo di un ragazzo del Ghana. Il tema centrale resta comunque il rapporto tra Stato e Islam.

Il PAI é anche il partito dello psichiatra criminologo e pastore ortodosso Alessandro Meluzzi che spiega “il Pai nasce, per contrastare ogni forma di radicalizzazione. È un movimento culturale e politico per la difesa della Costituzione e perché i nostri valori costituzionali di libertà, di distinzione tra leggi religiose e civili siano preservati”. “il nuovo partito vorrà affrontare il problema della convivenza in Italia e impedire che la legge religiosa possa prevalere su quella civile. Il core business del Pai è limitare il flusso migratorio incontrollato e l’islamizzazione della nostra società, attraverso la salvaguardia delle tradizioni italiane da promuovere con lo stornamento verso i Paesi africani dei fondi impiegati per l’accoglienza in Italia, da impiegare in loco per scoraggiare l’immigrazione”.

Rispondi