Home Attualità Comune di Napoli e Società calcio Napoli ai ferri corti: ultimo diverbio...

Comune di Napoli e Società calcio Napoli ai ferri corti: ultimo diverbio Concerto di Nino D’Angelo

409
Tempo di lettura: 2 minuti
Comune di Napoli e Società calcio Napoli ai ferri corti: ultimo diverbio il Concerto di Nino D'Angelo del prossimo 24 giugno al San Paolo.

Comune di Napoli e Società calcio Napoli ai ferri corti: ultimo diverbio il Concerto di Nino D’Angelo del prossimo 24 giugno al San Paolo.

Il braccio di ferro tra Comune di Napoli e Società Calcio Napoli prosegue senza soste. Né oggi, né in passato le parti in questione si sono trovate d’accordo. Per un motivo  o per un altro il Sindaco De Magistris  ed il presidente Aurelio De Laurtentiis hanno sempre litigato. L’ultimo episodio, in ordine tempo, è stato, come si sul dire, la goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’episodio in questione è il prossimo Concerto del noto cantante napoletano Nino D’Angelo allo stadio San Paolo, in calendario il 24 giugno.

L’esibizione dell’ex casco d’oro porterà nelle casse del Comune di Napoli una cifra, a dir poco irrisoria: solo 20.000 euro, ovvero il prezzo dell’affitto per una notte dell‘impianto sportivo di Fuorigrotta. In cambio, molto probabilmente, il concerto rovinerà il manto erboso, in vista della gara degli azzurri nei preliminari di Champions, in agosto. Manco a farlo apposta c’è già un precedente a testimonianza del danno che potrebbe arrecare il prossimo show di Nino D’Angelo. Infatti il concerto di Gigi D’Alessio del 21 giugno 2016 devastò il terreno di gioco e lo rese di colore giallognolo e bruciato per oltre un paio di mesi.

Intanto, ieri, presso il Comune di Napoli, a Palazzo San Giacomo, era presente il manager e direttore marketing del Calcio Napoli, Alessandro Formisano il quale ha manifestato il dissenso del club azzurro in merito alla decisione della giunta comunale. Ecco quanto dichiarato dal rappresentante della società partenopea:

“Abbiamo partecipato a questa conferenza dei servizi e ribadito che anche in questo caso l’assessorato allo Sport abbia attribuito l’impianto senza nemmeno farcelo sapere o consultarci. Preciso che Nino è un amico, con il nostro manutentore verificheremo dopo il Concerto cosa fare. La stagione si aprirà molto presto con la Champions e il terreno di gioco è fondamentale”. Un eventuale danno al campo di gioco, come già  successo l’anno scorso ci penalizzerebbe tantissimo.”

Quindi non c’è pace tra il Comune ed il Napoli, il tira e molla tra le due parti continua a meraviglia.

Rispondi