Home Attualità Salame Napoli e Salame Milano, storia di sapori

Salame Napoli e Salame Milano, storia di sapori

978
Tempo di lettura: 2 minuti

Salame Napoli e Salame Milano: eccellenze italiane a confronto.

Il Salame è un prodotto molto amato dagli italiani e lo si trova ampiamente sulle nostre tavole, presentato su un tagliere con altri affettati come salumi e formaggi, oppure per farcire deliziosi panini.

I romani risolsero il problema della stagionatura delle carni, conservandone i pezzi, al buio, in dispense ben areate: i carnarium. Ciononostante fu solo nel Medioevo, periodo in cui ebbe anche origine il termine “salame”, con l’avvento dei Longobardi, che l’allevamento del suino ebbe notevole sviluppo. Grazie infatti alla necessità di tale popolazione germanica di disporre di alimenti di lunga conservazione, a far nascere il salame.

Le varietà di salame più amate in Italia.

Tra le varietà di salame più amate, annoveriamo certamente il Salame napoletano, detto anche “Salame Napoli” ed il Salame milanese, detto anche “Salame Milano”. Il salame napoletano è in realtà una produzione dell’intera regione Campania. Si tratta di un prodotto storicamente considerato merce pregiata, tanto da poter essere donato in cambio di prestazioni professionali, oltre che consumata feste e ricorrenze di notevole importanza.

Salame Napoli e salame Milano, storia di sapori-3

Salame Napoli, sapore dolce ed aroma affumicato.

Il salame Napoli è caratterizzato da una forma cilindrica allungata, che presenta una superficie esterna di un colore rosso molto vivo, con frazioni adipose ben in vista, sapore dolce, caratterizzato da un aroma affumicato avvertibile anche dal profumo. Il salame napoletano è un ingrediente insostituibile per moltisisme ricette della cucina popolare napoletana: tra queste il rustico napoletano, caratterizzato dallo squisito contrasto dolce-salato, tipico delle prelibatezze della rosticceria partenopea.

Salame Napoli e salame Milano, storia di sapori-2

Salame Milano, gusto raffinato e tenera consistenza.

Altrettanto eccellente competitor in fatto di insaccati, da sempre tra i salami più venduti al banco insieme al salame napoletano, il salame milanese, anche detto “salame Milano”, colpisce per il suo gusto delicato e la sua cosiddetta forma “a grana di riso”.
Nel capoluogo lombardo, amano gustare il salame Milano nella michetta, delizioso pane soffiato tipico della tradizione gastronomica regionale. Grazie al suo gusto estremamente raffinato e alla tenera consistenza, il salame Milano è un ingrediente molto utilizzato in cucina ed è spesso impiegato per preparare succulenti aperitivi, primi piatti e torte salate.

Salame Napoli e salame Milano, storia di sapori-4

Salame Napoli e Salame Milano, due fiori all’occhiello della produzione gastronomica italiana, da non contrapporre erroneamente tra loro, ma da apprezzare più e più volte in un classico panino, o in uno degli innumerevoli piatti che la immensa tradizione culinaria della nostra penisola, sa offrire.

Rispondi