Home Calcio Il match con il Cagliari crocevia della stagione per SSCN

Il match con il Cagliari crocevia della stagione per SSCN

282
Tempo di lettura: 2 minuti
SSCN: il match con il Cagliari crocevia della stagione

SSCN: il match con il Cagliari crocevia della stagione

Il match di domani pomeriggio, contro il Cagliari dell’ex azzurro Massimo Rastelli, rappresenta, per la formazione guidata da mister Sarri, il crocevia della stagione azzurra. I partenopei, alla rincorsa del secondo posto in classifica, sono obbligati a vincere per mettere pressione alla Roma, che domenica sera, nel posticipo del trentacinquesimo turno, se la vedrà con il Milan a San Siro, in un match delicatissimo, nel quale i rossoneri cercano punti per centrare l‘Europa.

La compagine sarda, avendo conquistato, domenica scorsa, l’aritmetica certezza della permanenza nella massima serie, farà visita agli azzurri, senza eccessivi patemi d’animo, tuttavia, come lo stesso allenatore rossoblù ha dichiarato, il Cagliari, non scenderà a Fuorigrotta, in gita di piacere. Malgrado la salvezza già in tasca, gli isolani intendono, in primo luogo, onorare, come è giusto che sia, queste ultime gare di campionato e poi vogliono ben figurare a Napoli, in un palcoscenico straordinario come quello del San Paolo, questo è il minimo obiettivo che si pongono gli uomini di Rastelli.

In casa Napoli c’è la massima concentrazione, tutti vogliono conquistare l’accesso diretto alla prossima edizione della Champions League. Ma per riuscirvi occorrono quattro vittorie in quattro partite. Gli azzurri non possono fare altrimenti; nella volata per il secondo posto, Sarri è stato chiaro con i suoi giocatori: per insidiare la Roma che conserva ancora una lunghezza di vantaggio, non si può prescindere dal vincere sempre. Per il momento, nel mirino del gruppo c’è solamente il match di domani alle 18. Vietati, assolutamente, ulteriori passi falsi contro le cosiddette piccole. L’approccio alla partita, pertanto, dovrà essere quello spregiudicato e combattivo messo in mostra a San Siro.

Contro i rossoblù, molto probabile il forfait di Hamsik, ancora alle prese con il fastidio al polpaccio che, ultimamente non gli ha permesso di esprimersi alla sua maniera. Sicura invece l’assenza del difensore senegalese Koulibaly, il quale salterà la sfida per squalifica. Sarri ha valide alternative per sostituire i due assenti. Per il centrocampo in ballottaggio Diawara, Rog e Zielinski, mentre in difesa potrebbe toccare a Maksimovic o Chiriches. Per venire a capo del match, ovviamente il tecnico toscano fa affidamento sui tre attaccanti della banda bassotti che non fanno sconti a nessuno. Mertens, in grande spolvero, intende incrementare ancora il suo bottino di gol e quindi sarà l’arma in più dei partenopei per scardinare la retroguardia cagliaritana.

Infine dalla parte dei padroni di casa vi è una tradizione molto favorevole. Difatti nei 37 precedenti contro la formazione sarda, giocati, tra le mura amiche, il Napoli vanta ben 22 successi, contro soltanto 4 degli ospiti. Ospiti che non vincono al San Paolo dall’agosto del 2007, allorché si imposero per 2 a 0, in virtù delle reti di Matri e Foggia. Il pronostico, naturalmente, è tutto dalla parte della squadra di Sarri, basti pensare che i bookmaker danno il Napoli vincente ad una quota pari ad 1,12, il che significa che scommettendo 10 euro si vincerebbe solo 1 euro e 12 centesimi.

Rispondi