Home Calcio Le Vespe della Juve Stabia pronte al riscatto a Matera

Le Vespe della Juve Stabia pronte al riscatto a Matera

341
Tempo di lettura: 2 minuti
Le Vespe della Juve Stabia pronte al riscatto contro il Matera

Le Vespe della Juve Stabia pronte al riscatto a Matera 

Le Vespe stabiesi, a freddo esaminano le cause dell’assurda sconfitta casalinga con il Lecce di domenica scorsa. Troppi errori in fase difensiva e qualche peccato di presunzione le cause della rimonta dei salentini, ora a pari punti in classifica con le Vespe della Juve Stabia. Il tecnico, l’ex azzurro Fontana ha strigliato i suoi, spronandoli al pronto riscatto contro il Matera, prossimo avversario della squadra di Castellammare di Stabia.

Più che sul fattore fisico occorre lavorare su quello mentale ha spiegato l’allenatore delle Vespe che già si proiettano alla gara con la diretta concorrente per la promozione. Domenica si va a Matera per vincere, questo è l’imperativo categorico che vige negli spogliatoi stabiesi.

Il risultato negativo subito con il Lecce, fortunatamente è stato assorbito bene dai giocatori gialloblù, desiderosi di rifarsi immediatamente, già dal prossimo turno di Lega Pro. L’avversario delle Vespe non è certamente dei più facili, la formazione lucana mira anch’essa a posizioni di vertice, pertanto giocherà col coltello tra i denti e col pubblico a suo favore.

Tuttavia la Juve Stabia vista al Menti domenica ha tutte le carte in regola per fare il colpaccio contro il Matera. E’ naturalmente questa la speranza dell’undici guidato da  Gaetano Fontana che non ha alcuna intenzione di mollare il comando della graduatoria, cosi come gli stessi tifosi stabiesi, delusi ma non domi, dopo l’inaspettato k o interno coi pugliesi.

Intanto i giocatori in maglia gialloblù, Atanasov e Morero caricano la squadra, consapevoli del forte desiderio di riscatto di tutti. Si è trattato soltanto di un incidente di percorso, nulla è perduto, dobbiamo cercare di restare lassù per cui andiamo a giocare contro il Matera con il rispetto degli avversari ma senza alcun timore reverenziale, sudando la maglia quanto più possibile per ottenere i tre punti. Queste le affermazioni dei due calciatori dello Stabia.

Rispondi